Il governatore della Banca d’Inghilterra colpisce a Bitcoin, discute i meriti di CBDC e Stablecoins

Veröffentlicht von

Il governatore della Banca d’Inghilterra, Andrew Bailey, si è espresso a favore dell’idoneità della Bitcoin nel mondo dei pagamenti, disimballando al contempo i vantaggi dell’utilizzo di stablecoin e delle valute digitali della banca centrale (CBDC) in futuro.

Bailey ha espresso questi commenti e approfondimenti durante un discorso all’evento virtuale della Brookings Institution tenutosi il 3 settembre. Il discorso è stato incentrato sul mondo dei pagamenti e sui cambiamenti che si stanno verificando nello spazio in tutto il mondo.

Bitcoin non adatto come metodo di pagamento

Il governatore della Banca d’Inghilterra non ha dato molta attenzione alle crittocittà convenzionali, completamente decentralizzate, nel suo discorso.

La sua sezione sulle innovazioni nei pagamenti ha solo brevemente toccato il ruolo che la Bitcoin ha avuto nello spazio e Bailey ha espresso una visione piuttosto critica della preminente crittovaluta. Il governatore è arrivato a dire che le crittovalute non sono affatto legate al denaro a causa della volatilità del loro valore.

„Comincerò con i criptoattivi, come il Bitcoin, che sono apparsi negli ultimi dieci anni circa. Non hanno alcun legame con il denaro. Possono avere un valore estrinseco – potreste volerli raccogliere, per esempio, e come tali sono un’opportunità di investimento altamente rischiosa. Il loro valore può fluttuare in modo piuttosto selvaggio, non c’è da stupirsi. Mi sembrano inadatti al mondo dei pagamenti, dove la certezza del valore è importante“, ha detto Bailey nel suo discorso.

Stabilire le monete non imballate a lungo

Un’ampia sezione del discorso è stata incentrata sul ruolo che stablecoins può svolgere nel mondo dei pagamenti globali. Bailey si è concentrata sull’uso delle monete stabili che vengono utilizzate per facilitare il trasferimento di denaro, distinguendole dalle altre monete stabili che possono essere utilizzate o considerate come veicolo di investimento.

Bailey evidenzia l’utilità delle stablecoin che lavorano sulla tecnologia creata dallo spazio di criptovaluta e blockchain che hanno sostanzialmente cambiato i fondamenti del trasferimento di valore.

„Cambiano non solo il modo in cui si paga, ma anche quello con cui si paga – piuttosto che un trasferimento di denaro tra conti bancari, i sistemi stablecoin trasferiscono il bene stesso – lo stablecoin – da una persona all’altra“, ha detto Bailey.

Il governatore della Bank of England ha evidenziato una serie di potenziali vantaggi che le stablecoin possono offrire al mondo dei pagamenti.

„Ad esempio, potrebbero ridurre ulteriormente gli attriti nei pagamenti, aumentando potenzialmente la velocità e abbassando il costo dei pagamenti (in particolare se si dovessero creare degli stablecoin globali). Le stablecoin potrebbero offrire una maggiore convenienza, anche attraverso l’integrazione con altre tecnologie, come le piattaforme dei social media o i servizi di vendita al dettaglio“.

Pur riconoscendo questi potenziali benefici, Bailey ha insistito sulla necessità di mettere in atto parametri normativi per garantire che gli stablecoin non solo rispettino le leggi finanziarie esistenti, ma forniscano ai consumatori e agli utenti una sorta di protezione.

„Per ribadire, un principio chiave per i pagamenti è che gli utenti possono essere certi che lo strumento che utilizzano per trasferire il valore può essere convertito in denaro fiat in qualsiasi momento. E, nelle rare circostanze in cui l’ente che ha emesso quello strumento fallisce, che ci sono regole e protezioni chiare per il destinatario del pagamento e per il consumatore. È questa garanzia che stabilizza il valore dell’attività di trasferimento in modo che tutte le parti dell’economia possano fare affidamento su di essa“.

Bailey afferma che questa è una delle ragioni principali per cui il Comitato per la politica finanziaria della Banca d’Inghilterra ha sottolineato che gli stablecoins devono soddisfare standard equivalenti imposti alle banche commerciali nel suo Rapporto sulla stabilità finanziaria. Secondo Bailey, gli stablecoin devono soddisfare gli stessi standard di valore stabile, i crediti legali e la possibilità di riscattare al valore nominale per la valuta fiat.

CBDC in fase di studio

La Banca d’Inghilterra sta valutando ed esplorando attivamente le varie possibilità del proprio CBDC e ha pubblicato un documento di discussione sull’argomento nel marzo di quest’anno.

Un modello illustrativo è stato costruito su un libro mastro della banca centrale che utilizzava i fornitori di interfacce di pagamento per fornire servizi di overlay agli utenti. La Banca d’Inghilterra sta ancora lavorando sulla grande quantità di risposte del documento e prevede di pubblicare ulteriori informazioni sull’argomento l’anno prossimo.

Ciononostante Bailey ha evidenziato le numerose ramificazioni di un CBDC in corso di realizzazione e le considerazioni che devono essere soppesate in tutta la sfera finanziaria ed economica:

„Ci sono questioni fondamentali in gioco. Cosa potrebbe significare una CBDC per la trasmissione della politica monetaria – porterebbe nuovi strumenti e una trasmissione più completa e veloce delle scelte politiche? In che misura una CBDC „

disintermediare“ il settore bancario, e quale impatto avrebbe sul costo e sulla disponibilità di credito e sulla resilienza dei modelli di business e dei finanziamenti bancari? E quali servizi e infrastrutture dovrebbe offrire una banca centrale come parte di una CBDC e cosa sarebbe meglio lasciare al settore privato?